Normativa e prassi

9 Marzo 2017

Imposta su transazioni finanziarie: ritoccati prospetti e tracciati record

Normativa e prassi

Imposta su transazioni finanziarie:
ritoccati prospetti e tracciati record

Le modifiche sono state apportate allo scopo di ampliare le informazioni disponibili per una più efficiente gestione del tributo introdotto con la legge di stabilità 2013

Imposta su transazioni finanziarie: |ritoccati prospetti e tracciati record
Arrivano con il provvedimento 9 marzo 2017 del direttore dell’Agenzia delle Entrate alcune modifiche riguardanti gli allegati al precedente provvedimento del 18 luglio 2013 (vedi articolo “Imposta sulle transazioni finanziarie. Arrivano gli input per gli operatori”), con il quale sono stati definiti gli adempimenti dichiarativi, le modalità di versamento dell’imposta, i relativi obblighi strumentali e le modalità di rimborso della Tobin tax.
 
Il tributo è stato introdotto dall’articolo 1, commi da 491 a 500, della legge 228/2012 (Stabilità 2013) e si applica ai trasferimenti di proprietà di azioni e altri strumenti finanziari partecipativi (comma 491), alle operazioni su strumenti finanziari derivati e altri valori mobiliari (comma 492) e alle negoziazioni ad alta frequenza come definite nel comma 495.
 
Il termine per la presentazione della dichiarazione dell’imposta sulle transazioni finanziarie (modello Ftt) riguardante l’anno 2016 è stato differito dal 31 marzo al 31 maggio 2017, con provvedimento del 2 marzo 2017 (vedi articolo “Tobin tax: per la dichiarazione c’è tempo fino al 31 maggio”).
 
Il provvedimento odierno apporta modifiche agli allegati 5 (delle operazioni di cui ai commi 491, 492 e 495 dell’articolo 1 della legge di stabilità per il 2013), 7 (“tracciati record per la comunicazione dei dati relativi alla Tobin Tax”e 8 (“prospetto analitico” delle operazioni di cui ai commi 491 e 492 dell’articolo 1 della legge di stabilità per il 2013). La finalità, ampliare le informazioni disponibili per una più efficiente gestione del tributo.
 

r.fo.

pubblicato Giovedì 9 Marzo 2017

Condividi su:
Imposta su transazioni finanziarie: ritoccati prospetti e tracciati record

Ultimi articoli

Normativa e prassi 25 Gennaio 2021

Imposta sui servizi digitali: il modello per comunicare i dati

Disponibile, nella sezione “Modelli” del sito delle Entrate, modulistica e istruzioni per trasmettere le informazioni sull’imposta sui servizi digitali.

Analisi e commenti 25 Gennaio 2021

Leggi di Bilancio 2021 e Fisco – 16 E-commerce delle imprese agricole

Esteso alle reti di imprese agricole e agroalimentari, anche costituite in forma cooperativa o riunite in consorzi o aderenti ai disciplinari delle “strade del vino”, per le annualità dal 2021 al 2023, un credito d’imposta del 40% a sostegno del made in Italy, per gli investimenti destinati alla realizzazione e all’ampliamento di infrastrutture informatiche destinate al potenziamento del commercio elettronico.

Analisi e commenti 25 Gennaio 2021

Superbonus allo specchio, al via la sostenibilità immobiliare

L’agevolazione assicura un rimborso fiscale pari, addirittura, al 110% della spesa sostenuta dai contribuenti per la riqualificazione energetica e antisismica degli edifici.

Normativa e prassi 25 Gennaio 2021

Iva agevolata per gli “accessori” alle strumentazioni anti-Covid

Le cessioni degli strumenti destinati e necessari al corretto utilizzo dei saturimetri sono accessorie alla commercializzazione di questi ultimi e, quindi, sono sottoposte dello stesso regime agevolativo previsto dall’articolo 124 del decreto “Rilancio”, ovvero all’esenzione Iva fino al 31 dicembre 2020 e all’aliquota ridotta del 5% dal 1° gennaio 2021.

torna all'inizio del contenuto