Attualità

3 Marzo 2017

“Chiamati all’eredità…” continua…econ gli studenti #Guideperungiorno

Attualità

“Chiamati all’eredità…” continua…e
con gli studenti #Guideperungiorno

Numerose richieste di visitatori fanno posticipare la data di chiusura dell’esposizione sull’evoluzione della dichiarazione di successione. E, nell’evento, un’iniziativa singolare

immagine dei locali dove sisvolge la mostra
C’è tempo fino al 30 marzo 2017 per visitare la mostra storico-documentaria, “Chiamati all’eredità. Dalla carta al digitale”, allestita dal 15 febbraio presso la sede del palazzo della Sapienza, biblioteca Alessandrina dell’Archivio di Stato di Roma in corso Rinascimento n. 40, e realizzata dall’Agenzia delle Entrate in collaborazione con il Consiglio nazionale del notariato e l’Archivio di Stato di Roma, sotto il patrocinio del ministero dell’Economia e delle Finanze e del ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo.

Perché andare
L’evento culturale è nato nell’ambito dell’avvio della nuova dichiarazione telematica di successione e domanda di volture catastali, attiva dal 23 gennaio scorso, ed è finalizzato a valorizzare tale importante novità, tracciando l’evoluzione nel tempo della dichiarazione di successione.
L’Agenzia delle Entrate intende in tal modo ripercorrere, attraverso uno sguardo al passato, la storia della dichiarazione di successione, nelle sue valenze assunte nel corso delle differenti epoche, dal periodo classico fino all’età contemporanea, nella consapevolezza che una corretta comprensione dell’odierno tributo non possa prescindere dalla conoscenza delle sue radici storico-culturali.

All’ingresso della sala, i visitatori possono orientarsi grazie a una guida che li conduce al percorso con un’introduzione in tre lingue e li accompagna attraverso i documenti e gli oggetti presenti.

Il percorso espositivo spazia tra dichiarazioni di successione d’epoca e testamenti di importanti uomini della storia italiana, nonché un folto apparato di strumenti scientifici di rilevazione del territorio. Il materiale esposto è abbracciato da nove pannelli che illustrano e analizzano, attraverso un iter normativo, la storia e le caratteristiche significative del tributo, ed è arricchito da due filmati sul percorso documentario e sul nuovo modello telematico di dichiarazione di successione e domanda di volture catastali. L’evoluzione del modello dichiarativo è così rappresentata da una vasta panoramica del nostro patrimonio storico-documentario.

Da non perdere
L’Agenzia delle Entrate crea un evento nell’evento in occasione della prima edizione della “Settimana dell’Amministrazione aperta #SAA2017”, promossa dall’Open government forum dal 4 all’11marzo, attraverso il coinvolgimento delle scuole nella visita alla mostra. Nel segno della trasparenza e della partecipazione nasce, così, l’iniziativa #Guideperungiorno, che nelle giornate del 6 e dell’8 marzo vede protagonisti giovani studenti di alcune scuole superiori nel ruolo di guide alla scoperta dell’esposizione. I ragazzi accompagneranno i visitatori attraverso la storia della dichiarazione di successione e potranno commentare la loro esperienza su Twitter, con l’hashtag #guideperungiorno. L’Agenzia rilancerà eventuali impressioni e suggerimenti sul proprio profilo social istituzionale.

Inoltre, nel periodo della mostra, sono offerti eventi collaterali, quali visite dedicate, seminari e appuntamenti didattici rivolti al grande pubblico e agli appassionati della materia.

Disponibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate il catalogo illustrativo realizzato a corollario della mostra, con approfondimento degli aspetti giuridici, economici e storici.

L’esposizione ha accesso gratuito, dal lunedì al venerdì dalle 10.00 alle 17.30.
 

Cristiana Carta

pubblicato Venerdì 3 Marzo 2017

Condividi su:
“Chiamati all’eredità…” continua…econ gli studenti #Guideperungiorno

Ultimi articoli

Normativa e prassi 22 Settembre 2020

Split payment e reverse charge dentro la soglia del 10 per cento

Nel calcolo della soglia del 10 per cento dell’ammontare dei ricavi o compensi, tra i versamenti, deve essere considerata l’Iva relativa alle operazioni rese dalle imprese appaltatrici, affidatarie o subappaltatrici alla Pa, obbligata allo split payment, e anche l’Iva assolta dal committente in regime di inversione contabile.

Attualità 22 Settembre 2020

Superbonus 110%: nell’area ad hoc quattordici “domande frequenti”

Sul sito dell’Agenzia, nella sezione dedicata alla maxi-agevolazione del Superbonus 110% (vedi articolo “Superbonus 110%: in un click informazioni a “ciclo continuo”) dove è descritto tutto quello che c’è da sapere sullo sconto d’imposta introdotto dal Dl “Rilancio” per specifici interventi antisismici e di efficienza energetica, sono online le domande più frequenti sull’argomento con le relative risposte.

Normativa e prassi 22 Settembre 2020

Split payment e reverse charge rientrano nella soglia del 10 per cento

Nel calcolo della soglia del 10 per cento dell’ammontare dei ricavi o compensi, tra i versamenti, deve essere considerata l’Iva relativa alle operazioni rese dalle imprese appaltatrici, affidatarie o subappaltatrici alla Pa, obbligata allo split payment, e anche l’Iva assolta dal committente in regime di inversione contabile.

Normativa e prassi 22 Settembre 2020

Tax credit per beni strumentali, via libera al Comune senza Ires

Anche se fuori dal perimetro Ires, il Comune, nella sua attività di produzione e distribuzione di energia elettrica, può beneficiare del nuovo credito di imposta sugli investimenti in beni strumentali nuovi, istituito dalla legge di bilancio per il 2020 in sostituzione delle precedenti agevolazioni dell’iper e super ammortamento.

torna all'inizio del contenuto