Normativa e prassi

21 Febbraio 2024

Raggruppamenti temporanei, la mandataria fattura per tutti

Così come chiarito nel principio di diritto n. 17/2018 (vedi “Raggruppamento temporaneo di imprese.
I chiarimenti dell’Agenzia delle entrate
”), per l’Agenzia delle entrate, la capogruppo di un raggruppamento temporaneo di professionisti può, d’intesa con gli altri componenti, assolvere anche al compito di emettere direttamente le fatture, ma esclusivamente ”in nome e per contro degli altri”, evidenziando nei documenti di aver assolto a tale compito (articolo 21, commi 1 e 2, lettera n), Dpr n. 633/1972).

Lo ribadisce l’Agenzia nella risposta n. 47 del 21 febbraio 2024, dove osserva, tra l’altro, che nel richiamato principio di diritto, dopo aver precisato che “il rapporto esistente tra le associate e la capogruppo di un raggruppamento temporaneo di imprese (Rti) istituito per l’esecuzione di un appalto pubblico si inquadra, giuridicamente, nella figura del mandato collettivo speciale con rappresentanza, che, ai sensi dell’articolo 48, comma 16, del decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50 (c.d. codice appalti pubblici e contratti di concessione) ”…non determina di per sé organizzazione o associazione degli operatori economici riuniti, ognuno dei quali conserva la propria autonomia ai fini della gestione, degli adempimenti fiscali e degli oneri sociali”. Ne deriva, che gli obblighi di fatturazione ai sensi dell’articolo 21 del decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 633, nei confronti della stazione appaltante, sono assolti dalle singole imprese associate relativamente ai lavori di competenza da ciascuna eseguiti”, ha anche specificato che, in alternativa, la capogruppo può emettere direttamente le fatture, ma solo ”in nome e per contro degli altri”, dando evidenza direttamente nel documento di aver assolto a tale compito, in conformità a quanto disposto dall’articolo 21, commi 1 e 2, lettera n), del decreto Iva.

Tanto premesso, nel caso alla sua attenzione, per cui un Comune ha chiesto chiarimenti in merito alle modalità di fatturazione di lavori dallo stesso appaltati a un Raggruppamento temporaneo di professionisti, nel presupposto che l’Rtp non abbia soggettività giuridica, ogni società conserva la propria autonomia ai fini della gestione, degli adempimenti fiscali e degli oneri sociali. In particolare, dall’atto costitutivo presentato dal Comune risulta che alla mandataria è stata conferita ”procura speciale con rappresentanza” e non ”senza rappresentanza”, con la conseguenza che la stessa rappresenta i singoli componenti del raggruppamento operando in loro nome e per loro conto, e non anche in nome proprio e per conto terzi.
Pertanto, a parere dell’Amministrazione, non si ravvisano impedimenti di natura fiscale ad ammettere che il pagamento delle singole fatture sia eseguito direttamente alla capogruppo mandataria per conto delle singole mandanti.

Infine, ricorda che il pagamento del corrispettivo per i servizi resi determina il momento impositivo ai fini Iva e il sorgere dei conseguenti obblighi fiscali in capo alle singole mandatarie, anche quando lo stesso sia effettuato nelle mani di un terzo.

Raggruppamenti temporanei, la mandataria fattura per tutti

Ultimi articoli

Normativa e prassi 23 Aprile 2024

Regime premiale per gli Isa 2023, pronte le regole di accesso

Si rinnova anche per il periodo d’imposta 2023 la possibilità di fruire di vantaggi e agevolazioni fiscali, per i contribuenti Isa che presentano elevati profili di affidabilità.

Attualità 23 Aprile 2024

Agenzia delle entrate-Riscossione, un webinar dedicato agli intermediari

Nei giorni scorsi si è svolto il webinar rivolto agli iscritti all’Istituto nazionale dei revisori legali (Inrl) sulle funzionalità operative dell’area riservata EquiPro e i relativi servizi maggiormente utilizzati, disponibile sul portale www.

Attualità 22 Aprile 2024

La nuova autotutela tributaria, tra l’obbligatoria e la facoltativa

Il decreto legislativo n. 219/2023 ha introdotto cambiamenti di grande rilevanza nell’ambito dell’autotutela tributaria, precedentemente disciplinata dal Dm 37/1997, ora abrogato.

Attualità 22 Aprile 2024

Da oggi attivi i nuovi numeri per il call center dell’Agenzia

Da oggi, lunedì 22 aprile, sono attivi i nuovi numeri per chiamare il call center dell’Agenzia delle entrate da cellulare e dall’estero.

torna all'inizio del contenuto