Attualità

24 Novembre 2023

Bonus colonnine elettriche 2022, dal Mimit l’elenco dei beneficiari

Il ministero del Imprese e del Made in Italy, con il decreto direttoriale dello scorso 20 novembre, ha dato il via libera definitivo alla concessione ed erogazione del contributo per l’acquisto e l’installazione di colonnine domestiche per la ricarica dei veicoli elettrici realizzati dal 4 ottobre al 31 dicembre 2022. Gli interessati possono verificare l’accesso al beneficio consultando l’allegato A al decreto, facendo riferimento all’ID della domanda. Accanto a ogni beneficiario è indicato l’importo riconosciuto.

Le richieste, come stabilito dal decreto direttoriale 2 ottobre 2023 del Mimit, potevano essere presentate, dalle persone fisiche e dai condomìni residenti in Italia, dalle ore 12 del 19 ottobre e fino alla stessa ora del 2 novembre (vedi articolo “Bonus colonnine domestiche, domande dal 19 ottobre e fino al 2 novembre”). Le linee guida per l’assegnazione del beneficio con riferimento agli anni 2022-2023, sono state, invece, definite con il decreto direttoriale del 14 marzo 2023.

Il contributo è pari all’80% del prezzo di acquisto e posa delle infrastrutture di ricarica, nel limite massimo di 1.500 euro, elevato a 8mila euro in caso di posa in opera sulle parti comuni degli edifici condominiali.

La somma concessa è accreditata, in un’unica soluzione, sul conto corrente dichiarato nella domanda di accesso al bonus.

Bonus colonnine elettriche 2022, dal Mimit l’elenco dei beneficiari

Ultimi articoli

Normativa e prassi 22 Febbraio 2024

Nuovo tassello per la Riforma fiscale, approdo per accertamento e concordato

Sbarca nella Gazzetta Ufficiale di ieri, 21 febbraio 2024, con la serie n.

Normativa e prassi 22 Febbraio 2024

Scelte di utilizzo bonus edilizi, comunicazioni entro il 4 aprile

L’invio delle comunicazioni delle opzioni relative alla fruizione dei bonus edilizi (articolo 121, Dl n.

Normativa e prassi 22 Febbraio 2024

Bonus edilizi 2023 entro il 4 aprile, più tempo per gli amministratori

Oltre due settimane in più per gli amministratori di condominio tenuti a inviare al Fisco i dati relativi agli interventi di ristrutturazione edilizia e risparmio energetico effettuati nel 2023, per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio e di riqualificazione energetica effettuati sulle parti comuni degli edifici residenziali ai fini dell’invio delle informazioni destinate a confluire nella precompilata 2024.

Normativa e prassi 21 Febbraio 2024

Raggruppamenti temporanei, la mandataria fattura per tutti

Così come chiarito nel principio di diritto n. 17/2018 (vedi “Raggruppamento temporaneo di imprese.

torna all'inizio del contenuto