Normativa e prassi

29 Settembre 2021

Accise sull’energia in Sicilia: ora il rimborso arriva dallo Stato

L’Agenzia delle Accise, delle Dogane e dei Monopoli comunicherà, tra gli altri, alla Regione Sicilia, entro il 30 aprile di ogni anno, il gettito delle accise sull’energia elettrica spettante alla stessa Regione per l’anno precedente, ai sensi dello Statuto speciale e delle relative norme di attuazione, al netto dei rimborsi erogati ai contribuenti”. A prevederlo è il decreto firmato il 27 settembre 2021 dalla direttrice generale del dipartimento delle Finanze, Fabrizia Lapecorella, che ha apportato alcune modifiche alle precedenti disposizioni fissate nel decreto del 19 gennaio 2015, in particolare ai commi 2 e 3 dell’articolo 2.
 
In sostanza, le parole aggiunte al comma 2 (“al netto dei rimborsi erogati ai contribuenti”) e la soppressione del comma 3, spostano sull’Adm un compito prima riservato alla Regione. Questo, per adeguare le modalità operative di erogazione dei rimborsi dell’accisa sull’energia elettrica, versata  dai soggetti indicati all’articolo 53 del Testo unico delle accise tramite F24 “accise”, alle nuove disposizioni di attuazione dello Statuto siciliano contenute nell’articolo 2, comma 3, del Dlgs n. 158/2019.
In base a tale norma, infatti, dal 1° gennaio scorso, la Regione ha cessato le aperture di credito a favore dei propri funzionari delegati.
Si è reso, pertanto, indispensabile modificare la procedura, tenuto conto della necessità di adeguare le modalità di erogazione dei rimborsi dell’accisa sull’energia elettrica fornita o consumata nella Regione siciliana alle disposizioni di attuazione dello statuto.

Il decreto sarà presto pubblicato in GU ed entrerà in vigore dieci giorni dopo l’“ufficializzazione”.

Condividi su:
Accise sull’energia in Sicilia: ora il rimborso arriva dallo Stato

Ultimi articoli

Normativa e prassi 27 Ottobre 2021

È pari al 100% la percentuale per il Cfp riduzione canoni affitto

La percentuale per il calcolo del contributo a fondo perduto per la riduzione del canone di locazione, prevista dall’articolo 9-quater del decreto “Ristori” è pari al 100% del quantum determinato, poiché le richieste pervenute sono inferiori alle risorse finanziarie disponibili.

Normativa e prassi 27 Ottobre 2021

Bonus Mezzogiorno e Zes: spazio ai nuovi ambiti applicativi

Il modello di comunicazione per la fruizione del credito d’imposta per gli investimenti nel Mezzogiorno, nei comuni del sisma del Centro-Italia e nelle zone economiche speciali (Zes) fa posto alle modifiche introdotte dal decreto “Semplificazioni” (articolo 57, comma 1, lettera b), n.

Normativa e prassi 27 Ottobre 2021

I servizi didattici sono senza Iva, se l’ente estero è accreditato al Muir

I servizi tesi alla certificazione delle competenze in lingua inglese, di musica e arti performative, resi a scuole pubbliche italiane, che operano in esenzione Iva, da una Charity educativa ed ente Certificatore internazionale, con sede legale nel Regno Unito, riconosciuto dal Miur, sono esonerati dall’applicazione dell’Iva.

Normativa e prassi 27 Ottobre 2021

Registrazione atti privati, il punto sulla sottoscrizione

Con la risposta n. 14 del 27 ottobre 2021 ad una consulenza giuridica, l’Agenzia delle entrate fa il punto sull’utilizzo delle firme elettroniche per la registrazione di atti privati e in particolare di contratti preliminari di compravendita.

torna all'inizio del contenuto