Attualità

15 Settembre 2021

Nuove assunzioni in Agenzia: domande entro il 30 settembre

Scade giovedì 30 settembre il tempo utile per presentare le istanze di partecipazione ai due concorsi banditi lo scorso 13 agosto dall’Agenzia delle entrate, finalizzati all’assunzione di 2320 funzionari tributari e di altri 100 con profilo informatico, ai quali saranno affidate attività a elevato contenuto specialistico, da realizzare con le più avanzate tecnologie (vedi articolo “Tecnologia avanzata e data analysis per i nuovi assunti dell’Agenzia”).

Le domande dovranno essere predisposte e inviate telematicamente prima dello scoccare della mezzanotte del 30 settembre 2021, cliccando sul il link disponibile in un apposito box, presente all’interno dei folder relativi a ciascuna selezione, che consente, previa una semplice registrazione, di accedere a un sistema di trasmissione completamente informatizzato.

I bandi di concorso sono pubblicato sul sito internet dell’Agenzia e consistono, nello specifico, nella

  • selezione pubblica per l’assunzione a tempo indeterminato di 2320 unità per la terza area funzionale, fascia retributiva F1, profilo professionale funzionario, per attività amministrativo-tributaria:
    • 2170 funzionari tributari
    • 50 funzionari esperti in fiscalità internazionale
    • 70 funzionari esperti in attività legale
    • 10 funzionari esperti in protezione dei dati personali
    • 20 funzionari esperti in controllo di gestione.
  • selezione pubblica per l’assunzione a tempo indeterminato di 100 unità per la terza area funzionale, fascia retributiva F1, profilo professionale funzionario informatico:
    • 25 analisti di dati fiscali
    • 25 analisti infrastrutture e sicurezza informatica
    • 50 data scientist.
Condividi su:
Nuove assunzioni in Agenzia: domande entro il 30 settembre

Ultimi articoli

Normativa e prassi 12 Agosto 2022

Rilascio obbligatorio delle frequenze, l’indennizzo è contributo in c/capitale

Con la risposta n. 427 del 12 agosto 2022, l’Agenzia chiarisce che il contributo percepito nell’anno corrente dalla società e previsto ex lege per la rottamazione obbligatoria delle frequenze inerenti al servizio televisivo digitale terrestre va qualificato come sopravvenienza attiva e, essendo ricompreso nell’articolo 88, comma 3, lettera b) del Tuir, concorre alla determinazione del reddito nell’esercizio in cui è stato incassato e nei successivi, ma non oltre il quarto.

Normativa e prassi 12 Agosto 2022

Il riaddebito del Bollo al cliente è parte integrante del compenso

L’imposta di bollo addebitata in fattura è assimilabile ai ricavi e ai compensi e concorre alla determinazione forfettaria del reddito soggetto a imposta sostitutiva ed è, quindi, rilevante ai fini della tassazione.

Normativa e prassi 12 Agosto 2022

Credito d’imposta “affitti”, ok anche dopo il 30 giugno 2022

Con la risposta n. 426 del 12 agosto 2022, l’Agenzia delle entrate chiarisce che, al ricorrere dei requisiti richiesti dalla norma, per i periodi oggetto di agevolazione, è possibile fruire del credito per canoni di locazione ad uso non abitativo ed affitto d’azienda, con riferimento alle mensilità per cui i canoni risultino versati entro il 29 agosto 2022, in considerazione delle prospettabili difficoltà interpretative della misura di sostegno individuate in sede europea.

Normativa e prassi 12 Agosto 2022

Investimenti pubblicitari, il bonus non ammette la presenza di “terzi”

Non sono agevolabili le spese per gli investimenti incrementali in campagne pubblicitarie effettuate sui mezzi di informazione (quotidiani, periodici ed emittenti televisive e radiofoniche locali) operate indirettamente, ossia tramite i servizi prestati da terzi.

torna all'inizio del contenuto