Attualità

29 Marzo 2021

Iscrizione regimi Iva Oss e Ioss dal 1° aprile sul sito delle Entrate

Tutto pronto per la partenza dei regimi Iva Oss e Ioss prevista per il prossimo 1° luglio 2021. Per consentire a operatori e intermediari di registrarsi ai fini di tali regimi speciali si potrà effettuare l’iscrizione sul sito dell’Agenzia delle entrate a partire dal prossimo 1° aprile. Lo rende noto il dipartimento delle Finanze con il comunicato di oggi, 29 marzo 2021.

Dal 1° luglio 2021 entreranno in vigore le modifiche alla direttiva Iva 2006/112/Ce, introdotte per semplificare gli obblighi Iva dei soggetti passivi, comprese le interfacce elettroniche, impegnati nel commercio transfrontaliero nei confronti di consumatori finali, che saranno recepite nell’ordinamento nazionale mediante un decreto legislativo, approvato in esame preliminare dal Consiglio dei ministri il 26 febbraio 2021 e attualmente all’esame delle commissioni parlamentari.

Le nuove disposizioni stabiliscono che il regime semplificato Moss (Mini One Stop Shop) di identificazione Iva dello sportello unico attualmente previsto per le prestazioni di servizi di telecomunicazione, teleradiodiffusione ed elettronici rese a consumatori finali, verrà esteso alle vendite a distanza e alle prestazioni di servizi rese a consumatori finali.
In particolare, sarà introdotto il regime Oss (One Stop Shop), per le vendite a distanza di beni spediti a partire da uno Stato membro e a destinazione di consumatori finali di altro Stato membro dell’Unione europea e per le prestazioni di servizi rese a consumatori finali assoggettate all’Iva nello Stato membro di consumo, e il regime Ioss (Import One Stop Shop), per le vendite a consumatori finali di beni importati da paesi terzi in spedizioni di valore non superiore a 150 euro.

La normativa europea prevede che gli Stati membri autorizzino i soggetti passivi e gli intermediari che agiscono per loro conto a registrarsi ai fini dei regimi speciali Oss e Ioss a partire dal 1° aprile 2021, per poterli rendere effettivamente operativi dal prossimo 1° luglio 2021.

L’Agenzia delle entrate ha predisposto le funzionalità telematiche che consentono ai soggetti passivi, residenti e non residenti che intendono aderire ai regimi speciali Oss e Ioss, di effettuare la registrazione on-line sul proprio sito.
In particolare, a partire dal 1° aprile 2021 potranno registrarsi:

  • i soggetti passivi extra-Ue privi di stabile organizzazione nel territorio dell’Unione europea al regime “OSS non-UE”, compilando un modulo disponibile in italiano e in inglese nella sezione a libero accesso del sito dell’Agenzia delle entrate
  • i soggetti passivi domiciliati e residenti in Italia, i soggetti passivi extra-Ue con una stabile organizzazione in Italia e i soggetti extra-Ue privi di stabile organizzazione nel territorio dell’Unione europea che spediscono o trasportano beni a partire dall’Italia al regime “OSS UE”, attraverso i servizi telematici dell’Agenzia delle entrate
  • i soggetti passivi domiciliati e residenti in Italia, i soggetti passivi extra-Ue con una stabile organizzazione in Italia e i soggetti passivi extra-Ue privi di stabile organizzazione nel territorio dell’Unione europea al regime “IOSS”, compilando il modulo disponibile in italiano e inglese nella sezione a libero accesso del sito dell’Agenzia delle entrate. I soggetti passivi stabiliti in Italia possono, inoltre, registrarsi sul sito dell’Agenzia delle entrate per svolgere le funzioni dell’intermediario Ioss.

Ulteriori informazioni sui singoli regimi sono disponibili sul sito dell’Agenzia delle entrate nelle sezioni ad essi dedicate.

Condividi su:
Iscrizione regimi Iva Oss e Ioss dal 1° aprile sul sito delle Entrate

Ultimi articoli

Attualità 15 Aprile 2021

Cessione credito o sconto in fattura. Countdown per la comunicazione

Scade oggi, 15 aprile 2021, il termine per comunicare, all’Agenzia delle entrate, la scelta per la cessione del credito o per lo sconto in fattura, al posto dell’utilizzo diretto del Superbonus nella propria dichiarazione dei redditi, in relazione alle spese sostenute nel 2020.

Attualità 14 Aprile 2021

Imposta di bollo sulle e-fatture, una guida al corretto adempimento

È online nella sezione “l’Agenzia informa”, all’interno dell’area tematica “Fattura elettronica e corrispettivi telematici” e su questa rivista la nuova guida “L’imposta di bollo sulle fatture elettroniche”, che segue il provvedimento del 4 febbraio scorso, siglato dal direttore dell’Agenzia delle entrate Ruffini, in materia di integrazione delle fatture elettroniche sulle quali è dovuta l’imposta di bollo e della messa a disposizione da parte dell’Agenzia per i soggetti Iva della relativa procedura web (vedi articolo “Imposta di bollo sulle e-fatture, il nuovo servizio per gli operatori”).

Normativa e prassi 14 Aprile 2021

Cucine arredate a Iva ordinaria, anche se tutt’uno con le case cedute

La cessione di cucine arredate, inglobate in unità abitative oggetto di compravendita (cessione “a corpo”), sconta l’Iva ordinaria “in tutti i sensi”, sia verso il cliente finale sia al passaggio dal produttore alla società immobiliare.

Normativa e prassi 14 Aprile 2021

Definite le specifiche tecniche per trasmettere i dati Irap 2021

Definite, con il provvedimento del 13 aprile 2021, siglato dal direttore dell’Agenzia Ruffini, le specifiche tecniche, in formato xml, da utilizzare, tramite l’Agenzia delle entrate, per la trasmissione alle Regioni e alle Province autonome di Trento e Bolzano dei dati relativi alla dichiarazione Irap 2021.

torna all'inizio del contenuto