Attualità

16 Marzo 2021

Pronunce tributarie di merito, pubblicato il Massimario nazionale

È disponibile, sia in formato cartaceo che digitale, il primo Massimario nazionale della giurisprudenza tributaria di merito, che contiene una selezione delle massime relative alle più significative sentenze delle commissioni tributarie emesse sull’intero territorio nazionale. La raccolta fa seguito a quella pubblicata nel 2019, riguardante però le pronunce tributarie di legittimità (vedi articolo “Pronunce tributarie in Rete: dalla Cassazione alla collettività”).

L’opera, che nasce dalla considerazione della rilevanza assunta nel tempo dalla giustizia tributaria di merito, rappresenta il traguardo di un progetto ambizioso, finalizzato, attraverso la diffusione degli orientamenti delle Commissioni provinciali e regionali, a guidare cittadini e professionisti nella scelta di avviare o meno un contenzioso, tramite la valutazione dell’evoluzione, sostanziale e procedimentale, delle tematiche più rilevanti trattate dalla giurisprudenza tributaria di merito.

Ausilio indispensabile per i professionisti, la pubblicazione propone un indice analitico per una più facile individuazione degli argomenti presenti nelle diverse sezioni tematiche, in tutto sette (“Irpef: redditi fondiari, di capitale, di lavoro e diversi”, “Reddito d’impresa ed Irap”, “Iva e tributi doganali”, “Altre imposte indirette”, “Tributi locali e contenziosi catastali”, “Accertamento e riscossione”, “Il processo”), in cui sono riportate le singole massime dalle quali l’utente potrà risalire al testo delle relative sentenze, tutte pubblicate per esteso sul sito del Cerdef (Centro di ricerca documentazione economica e finanziaria).

Alla realizzazione dell’opera hanno partecipato il Consiglio di presidenza della Giustizia tributaria, il ministero dell’Economia e delle Finanze, l’Agenzia delle entrate, il Consiglio nazionale dei dottori commercialisti e degli esperti contabili e quello forense.

Condividi su:
Pronunce tributarie di merito, pubblicato il Massimario nazionale

Ultimi articoli

Attualità 15 Aprile 2021

Cessione credito o sconto in fattura. Countdown per la comunicazione

Scade oggi, 15 aprile 2021, il termine per comunicare, all’Agenzia delle entrate, la scelta per la cessione del credito o per lo sconto in fattura, al posto dell’utilizzo diretto del Superbonus nella propria dichiarazione dei redditi, in relazione alle spese sostenute nel 2020.

Attualità 14 Aprile 2021

Imposta di bollo sulle e-fatture, una guida al corretto adempimento

È online nella sezione “l’Agenzia informa”, all’interno dell’area tematica “Fattura elettronica e corrispettivi telematici” e su questa rivista la nuova guida “L’imposta di bollo sulle fatture elettroniche”, che segue il provvedimento del 4 febbraio scorso, siglato dal direttore dell’Agenzia delle entrate Ruffini, in materia di integrazione delle fatture elettroniche sulle quali è dovuta l’imposta di bollo e della messa a disposizione da parte dell’Agenzia per i soggetti Iva della relativa procedura web (vedi articolo “Imposta di bollo sulle e-fatture, il nuovo servizio per gli operatori”).

Normativa e prassi 14 Aprile 2021

Cucine arredate a Iva ordinaria, anche se tutt’uno con le case cedute

La cessione di cucine arredate, inglobate in unità abitative oggetto di compravendita (cessione “a corpo”), sconta l’Iva ordinaria “in tutti i sensi”, sia verso il cliente finale sia al passaggio dal produttore alla società immobiliare.

Normativa e prassi 14 Aprile 2021

Definite le specifiche tecniche per trasmettere i dati Irap 2021

Definite, con il provvedimento del 13 aprile 2021, siglato dal direttore dell’Agenzia Ruffini, le specifiche tecniche, in formato xml, da utilizzare, tramite l’Agenzia delle entrate, per la trasmissione alle Regioni e alle Province autonome di Trento e Bolzano dei dati relativi alla dichiarazione Irap 2021.

torna all'inizio del contenuto