Attualità

16 Marzo 2021

Pronunce tributarie di merito, pubblicato il Massimario nazionale

È disponibile, sia in formato cartaceo che digitale, il primo Massimario nazionale della giurisprudenza tributaria di merito, che contiene una selezione delle massime relative alle più significative sentenze delle commissioni tributarie emesse sull’intero territorio nazionale. La raccolta fa seguito a quella pubblicata nel 2019, riguardante però le pronunce tributarie di legittimità (vedi articolo “Pronunce tributarie in Rete: dalla Cassazione alla collettività”).

L’opera, che nasce dalla considerazione della rilevanza assunta nel tempo dalla giustizia tributaria di merito, rappresenta il traguardo di un progetto ambizioso, finalizzato, attraverso la diffusione degli orientamenti delle Commissioni provinciali e regionali, a guidare cittadini e professionisti nella scelta di avviare o meno un contenzioso, tramite la valutazione dell’evoluzione, sostanziale e procedimentale, delle tematiche più rilevanti trattate dalla giurisprudenza tributaria di merito.

Ausilio indispensabile per i professionisti, la pubblicazione propone un indice analitico per una più facile individuazione degli argomenti presenti nelle diverse sezioni tematiche, in tutto sette (“Irpef: redditi fondiari, di capitale, di lavoro e diversi”, “Reddito d’impresa ed Irap”, “Iva e tributi doganali”, “Altre imposte indirette”, “Tributi locali e contenziosi catastali”, “Accertamento e riscossione”, “Il processo”), in cui sono riportate le singole massime dalle quali l’utente potrà risalire al testo delle relative sentenze, tutte pubblicate per esteso sul sito del Cerdef (Centro di ricerca documentazione economica e finanziaria).

Alla realizzazione dell’opera hanno partecipato il Consiglio di presidenza della Giustizia tributaria, il ministero dell’Economia e delle Finanze, l’Agenzia delle entrate, il Consiglio nazionale dei dottori commercialisti e degli esperti contabili e quello forense.

Condividi su:
Pronunce tributarie di merito, pubblicato il Massimario nazionale

Ultimi articoli

Attualità 20 Ottobre 2021

Tax credit servizi digitali 2021, le domande da oggi, 20 ottobre

Al via da oggi, 20 ottobre, e fino alla mezzanotte del 20 novembre 2021 le domande al dipartimento per l’Informazione e l’Editoria per accedere al credito d’imposta riconosciuto alle imprese editrici di quotidiani e periodici per l’acquisizione di servizi digitali.

Normativa e prassi 20 Ottobre 2021

Il contratto non lascia dubbi è una permuta di beni pubblici

Il contratto di trasferimento di un immobile dal Demanio, che agisce per conto dello Stato, a un ente territoriale, in attuazione di un accordo di programma quadro, se contiene l’elenco dei beni immobili reciprocamente trasferiti con il relativo valore e presenta gli elementi tipici dell’operazione, può essere considerato una permuta di beni pubblici e beneficiare dei relativi regimi di favore previsti per le imposte di registro, ipo-catastali e bollo.

Normativa e prassi 20 Ottobre 2021

I registratori di cassa telematici non sono “iperammortizzabili”

L’interconnessione dei registratori di cassa telematici con il sistema informativo aziendale non comporta, di per sé, l’automatico riconoscimento dell’agevolazione prevista dalla legge di bilancio 2017 (articolo 1, comma 9) e più volte prorogata (articolo 1, comma 30, Bilancio 2018 e articolo 1, comma 60, Bilancio 2019), meglio conosciuta come “iperammortamento”.

Normativa e prassi 20 Ottobre 2021

Bonus “Restauro” edifici storici, le istanze partono a febbraio 2022

È pari al 50% delle spese sostenute nel 2021 e 2022 il credito d’imposta previsto per la manutenzione, la protezione o il restauro degli immobili di interesse storico e artistico.

torna all'inizio del contenuto