Attualità

26 Febbraio 2021

Bonus quotazione Pmi, dalla proroga le nuove scadenze per le domande

Le piccole e medie imprese che intendono sfruttare il credito d’imposta pari al 50% delle spese di consulenza, fino a un massimo di 500mila euro, sostenute per quotarsi sui mercati regolamentati o in sistemi multilaterali di negoziazione di uno Stato membro dell’Unione europea o dello Spazio economico europeo, avranno tempo per presentare le domande relative ai costi sopportati fino al prossimo 31 marzo, per quelli 2020 e, dal 1° ottobre 2021 al 31 marzo 2022, per le spese 2021.

La notizia, pubblicata sul sito del Mise, trae ispirazione dal rinvio a tutto il 2021, fissato dall’ultima legge di bilancio (la n. 178/2020), dell’agevolazione introdotta, con commi da 89 a 92, dal Bilancio 2018 (legge n. 205/2017) per favorire la crescita anche in termini organizzativi e gestionali delle Pmi (vedi articolo “Legge di bilancio per il 2018: i crediti d’imposta per le imprese_1”) e poi regolata dal decreto del ministro dello Sviluppo economico, di concerto con il ministro dell’Economia e delle Finanze, del 23 aprile 2018, che ne ha definito le modalità e i criteri di concessione (vedi articolo “Largo alla quotazione delle Pmi: ecco le regole del credito d’imposta”).

Le domande dovranno essere indirizzate a:  Dgpiipmi.div05@pec.mise.gov.it.

Condividi su:
Bonus quotazione Pmi, dalla proroga le nuove scadenze per le domande

Ultimi articoli

Attualità 19 Ottobre 2021

Attenzione: nuove email truffa su pagamenti fiscali in sospeso

Un nuovo inganno in rete: da qualche giorno circolano email false relativi a non precisati pagamenti fiscali in sospeso.

Normativa e prassi 18 Ottobre 2021

Investimenti 4.0, in “trasferta” o in comodato, ma il bonus c’è

La ditta che investe in beni strumentali nuovi per sterilizzare le attrezzature del dentista usufruisce del tax credit introdotto dalla legge di bilancio 2020 anche se utilizza gli strumenti presso hub da lei istituiti in luoghi diversi dalla propria sede.

Normativa e prassi 18 Ottobre 2021

“Disallineamenti da Ibridi”: Aperta la consultazione pubblica

Disponibile in consultazione sul sito dell’Agenzia fino al 19 novembre 2021 lo schema di circolare che fornisce i chiarimenti sulla disciplina dei “Disallineamenti da Ibridi” contenuta nel decreto legislativo di recepimento della direttiva antielusione Atad (articoli da 6 a 11 del Dlgs n.

Normativa e prassi 18 Ottobre 2021

Firma digitale con marca temporale: la data dell’attestazione è certa

Con la risposta n. 725 del 18 ottobre 2021, è stato chiarito che lo strumento della firma digitale corredata da marca temporale, se rispondente ai requisiti previsti dalle norme e dalle regole tecniche vigenti, è idoneo a garantire la certezza della data di emissione, da parte dell’ente di certificazione accreditato, dell’attestato di conformità.

torna all'inizio del contenuto