Normativa e prassi

30 Settembre 2020

Sanzioni irrogate dalla Consob, i codici tributo per versarle

Istituiti i codici tributo “CBSE” e “CBSC” per i versamenti delle sanzioni irrogate dalla Consob a seguito della Convenzione stipulata dall’Agenzia delle entrate stipulata il 28 settembre 2020 che ha disciplinato l’attività di riscossione di quest’ultima per le materia di sua competenza. Ad approvare i nuovi codici, la risoluzione n. 61 del 30 settembre.
Le somme, in particolare, andranno ad alimentare il Fondo per la tutela stragiudiziale dei risparmiatori e degli investitori istituito dall’articolo 32-ter.1 del Dlgs n. 58/1998. Il Fondo è finanziato, per la metà, con i versamenti delle sanzioni amministrative pecuniarie riscosse per la violazione delle norme che riguardano la disciplina degli intermediari (della parte II Dlgs n. 58/1998).
Per consentire il versamento delle sanzioni con F24 Elide, la risoluzione di oggi istituisce i seguenti codici tributo:

  • “CBSE” denominato “sanzioni amministrative pecuniarie di competenza della CONSOB – decreto legislativo 24/02/1998, n. 58 – quota STATO
  • “CBSC” denominato “sanzioni amministrative pecuniarie di competenza della CONSOB – decreto legislativo 24/02/1998, n. 58 – quota CONSOB”.

In sede di compilazione del modello “F24 Elide” sono indicati nella sezione “Contribuente” i dati anagrafici e il codice fiscale del soggetto tenuto al versamento, nella sezione “Erario ed altro”:

  • nel campo “tipo”, la lettera “R”
  • nel campo “elementi identificativi”, gli estremi identificativi dell’atto sanzionatorio emesso dalla Consob (fino a un massimo di 17 caratteri alfanumerici)
  • nel campo “codice”, i codici tributo sopra citati
  • nel campo “anno di riferimento”, l’anno in cui è stato emesso l’atto sanzionatorio, nel formato AAAA.
Condividi su:
Sanzioni irrogate dalla Consob, i codici tributo per versarle

Ultimi articoli

Attualità 24 Gennaio 2022

Assegno unico e revisione Irpef: le peculiarità delle due riforme

Il sistema tax-benefit italiano è stato interessato da due importanti riforme, la revisione dell’Irpef e l’introduzione dell’assegno unico e universale per i nuclei familiari con figli minori di 21 anni.

Attualità 24 Gennaio 2022

Il catasto guarda al futuro, in campo tecniche e metodi d’avanguardia

Il 30 settembre 2021 sono entrate in conservazione nuove mappe catastali del comune di Offagna, in provincia di Ancona, prodotte nell’ambito di una iniziativa progettuale di natura sperimentale per la formazione di nuova cartografia catastale.

Normativa e prassi 21 Gennaio 2022

L’esenzione “parziale” dalle imposte ammette la cooperativa al Superbonus

La cooperativa sociale, che riveste contemporaneamente la qualifica di cooperativa di produzione e lavoro, in linea di principio esente dalle imposte sui redditi, la quale ha assoggettato a tassazione la quota dell’utile destinato a riserva legale a partire dall’anno 2012, può accedere al Superbonus, in quanto esente solo parzialmente.

Normativa e prassi 21 Gennaio 2022

Valido il credito d’imposta locazioni per l’affitto del centro commerciale

Può fruire del “bonus affitti” la società che tramite un contratto di locazione stipulato con un Fondo, da lei partecipato, ha a disposizione un immobile sede di un centro commerciale.

torna all'inizio del contenuto