Attualità

16 Giugno 2020

730 sbagliato? Fino al 22 giugno è ancora possibile annullarlo

La precompilata già presentata è errata. Non c’è da allarmarsi, fino a lunedì 22 giugno è possibile annullare, tramite l’apposito applicativo web, il 730/2020 già inviato e ricominciare da capo. Il sistema cancella tutti i dati inseriti nel precedente modello e mette a disposizione del contribuente una precompilata nuova di zecca. Eliminata la dichiarazione viene rimosso anche l’eventuale F24 già predisposto.

Per effettuare l’operazione è necessario che lo stato della ricevuta di invio del 730 da cancellare risulti con la dicitura “Elaborato”, inoltre, le credenziali di accesso all’applicazione devono essere le stesse utilizzate per la presentazione del modello da annullare.

Tolta di mezzo la dichiarazione non corretta e l’eventuale modello F24 (che come già detto viene rimosso automaticamente), il contribuente (o un suo delegato) può, attraverso l’applicazione web, accedere di nuovo alla dichiarazione dei redditi predisposta dall’amministrazione finanziaria, visualizzare i dati utilizzati e non utilizzati dall’Agenzia, decidere di accettare o modificare il modello compilato dal Fisco e per poi inviarlo entro il 30 settembre 2020 (vedi articolo “Dichiarazione precompilata 2020 sfiorato il miliardo di dati inseriti”). Attenzione, il nuovo 730 può essere trasmesso solo dopo che siano trascorse 24/48 ore dall’annullamento del precedente.

Chiusa la finestra che consente di annullare il 730 sbagliato fino al 22 giugno, non finiscono qui le possibilità per rimediare agli errori commessi. Chi deve correggere o completare la dichiarazione 2020 può, infatti, entro il prossimo 30 novembre, inviare il modello “Redditi aggiuntivo” oppure “Redditi correttivo”.

Ricordiamo che l’amministrazione finanziaria ha predisposto un sito dedicato alla dichiarazione precompilata 2020 e che per ogni chiarimento sono attivi i canali di assistenza telefonica (800.90.96.96 da telefono fisso, 0696668907 da cellulare, e +39 0696668933 per chi chiama dall’estero, operativi dal lunedì al venerdì, dalle ore 9 alle 17, e il sabato dalle 9 alle 13 (con esclusione delle festività nazionali) e di assistenza prima informazione canale facebook.

Inoltre, per conoscere in dettaglio tutti i passi da compiere per presentare la propria dichiarazione e ricordare le date è possibile consultare la guida dedicata “Dichiarazione precompilata 2020”, disponibile nella sezione guide fiscali “l’Agenziainforma” del sito internet delle Entrate e sulla rivista telematica FiscoOggi (vedi articolo “Dichiarazione precompilata 2020: una guida per agire senza problemi”).

Condividi su:
730 sbagliato? Fino al 22 giugno è ancora possibile annullarlo

Ultimi articoli

Normativa e prassi 26 Gennaio 2022

“Disallineamenti da ibridi”; pronti i chiarimenti definitivi

Chiusa la consultazione pubblica relativa a un primo schema di circolare sull’applicazione, alle controlled foreign companies, della disciplina dei “disallineamenti da ibridi” (vedi articolo “Disallineamenti da ibridi; aperta la consultazione pubblica”) introdotta dal decreto “Atad” (articoli 6 e 11 del Dlgs n.

Attualità 26 Gennaio 2022

Contributi editoria, precisazioni per presentare l’istanza corretta

Le imprese editrici che nel 2021 hanno provveduto ad adeguare l’assetto societario ai requisiti previsti dalla legge per beneficiare dei contributi a favore del settore, devono presentare, entro il prossimo 31 gennaio, la domanda di accesso alla sovvenzione nell’attuale configurazione giuridica, indicando la tipologia per la quale il bonus è richiesto tenuto conto della prevalenza della forma societaria nel corso dell’anno.

Analisi e commenti 26 Gennaio 2022

Il Fisco nella legge di bilancio – 11 Piani di risparmio con più appeal

L’ultima legge di bilancio, al fine di potenziare i benefici, fiscali per gli investitori, di liquidità per i riceventi, legati ai piani individuali di risparmio a lungo termine (Pir) ha previsto, da un lato, per i piani tradizionali, un aumento del tetto massimo relativo all’investimento annuale consentito, per quelli alternativi, meno paletti.

Normativa e prassi 26 Gennaio 2022

Sì alla variazione in diminuzione se l’infruttuosità del credito è certa

Per le procedure concorsuali avviate prima del 26 maggio 2021 (data di entrata in vigore del Dl n.

torna all'inizio del contenuto