Attualità

26 Maggio 2020

Cinque per mille 2020, definiti gli elenchi dei nuovi iscritti

Terminati gli aggiustamenti effettuati su segnalazione dei diretti interessati, arrivano in rete, sul sito dell’Agenzia delle entrate gli elenchi definitivi dei nuovi ammessi alla ripartizione del 5 per mille dell’Irpef 2020 (esercizio finanziario 2020, anno d’imposta 2019) appartenenti agli enti di volontariato, della ricerca scientifica e dell’università, della ricerca sanitaria, e delle associazioni sportive dilettantistiche.

Dopo la pubblicazione delle liste provvisorie avvenuta lo scorso 12 maggio (vedi articolo “Online gli elenchi provvisori dei nuovi iscritti al 5‰ 2020”), redatte sulla base delle istanze regolarmente presentate entro il 7 maggio (vedi articolo “Tempo fino al 7 maggio per partecipare al riparto del cinque per mille 2020”), le organizzazione interessate hanno avuto tempo fino allo scorso 20 maggio per segnalare eventuali imprecisioni riscontrate negli elenchi provvisori.
Complessivamente, sono 4454 i neo-candidati alla ripartizione della quota Irpef distribuita, in pratica, direttamente dai contribuenti attraverso le scelte espresse in occasione della dichiarazione dei redditi. Come sempre, il gruppo più numeroso è costituito dal Volontariato, con 3130 presenze.
Un pratico motore di ricerca consente di individuare gli iscritti per denominazione, codice fiscale oppure inserendo la provincia della sede dell’ente.

Prossima scadenza, il 30 giugno
La pubblicazione degli elenchi definitivi non mette la parola fine agli adempimenti dei nuovi potenziali beneficiari del contributo. Per non perdere l’opportunità, infatti, i legali rappresentanti degli enti volontariato e delle associazioni sportive dovranno presentare, tramite raccomandata con ricevuta di ritorno o Pec, rispettivamente, alla direzione regionale dell’Agenzia delle entrate o agli uffici del Coni territorialmente competenti, una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà attestante i requisiti di ammissione all’elenco e allegando la copia del proprio documento di riconoscimento. I modelli sono disponibili sul sito dell’Agenzia e sono distinti per Volontariato e Asd.
In extra time, infine, i ritardatari potranno ancora mettersi in regola con la domanda di iscrizione e integrare la documentazione necessaria fino al 30 settembre 2020, versando contestualmente una sanzione di 250 euro.

Online anche l’elenco permanente
Ricordiamo che è stato aggiornato al 2020 anche l’elenco permanente degli iscritti. Questi ultimi non sono tenuti, in via generale, a trasmettere nuovamente la domanda telematica di iscrizione al 5 per mille e la dichiarazione sostitutiva. Tuttavia, quest’ultima dovrà essere rinnovata, entro il termine di scadenza previsto per quell’anno (30 giugno), nel caso in cui sia cambiato il rappresentante legale rispetto che aveva firmato la dichiarazione sostitutiva precedentemente già inviata.

Condividi su:
Cinque per mille 2020, definiti gli elenchi dei nuovi iscritti

Ultimi articoli

Normativa e prassi 22 Gennaio 2021

Dati delle spese sanitarie 2020: gli operatori hanno 8 giorni in più

Più tempo per trasmettere i dati 2020 relativi alle spese sanitarie.

Normativa e prassi 22 Gennaio 2021

Rivalutazione partecipazioni e terreni: nuove regole e nuovi chiarimenti

Con la circolare n.1 del 22 gennaio 2021, firmata dal direttore Ernesto Maria Ruffini, l’Agenzia delle entrate, alla luce dell’evoluzione della normativa e delle recenti decisioni delle sezioni unite della Cassazione, fornisce ulteriori chiarimenti in tema di rideterminazione del valore di partecipazioni non negoziate in mercati regolamentati e di terreni edificabili e con destinazione agricola, fornendo un quadro sistematico della materia e sciogliendo i dubbi specifici sull’argomento.

Analisi e commenti 22 Gennaio 2021

Legge di bilancio 2021 e Fisco – 15 Bonus mobili con tetto maggiorato

La detrazione Irpef del 50% per gli acquisti di mobili e di grandi elettrodomestici nuovi, destinati all’arredo di immobili oggetto di interventi edilizi, spetta anche per quelli effettuati nel 2021, sempre che l’intervento di ristrutturazione sia iniziato in data non anteriore al 1° gennaio 2020.

Attualità 22 Gennaio 2021

Account Twitter dell’Agenzia: settimo compleanno da festeggiare

Con un pubblico di circa 50mila “affezionati”, fin dal principio si è connotato come un prezioso termometro della percezione dell’utenza e un bacino di raccolta delle segnalazioni costruttive dei cittadini.

torna all'inizio del contenuto