Attualità

31 Marzo 2020

Cambio ai vertici dell’Agenzia In arrivo i nuovi incarichi

Considerato l’elevato numero di incarichi di vertice conferiti ad interim e l’imminente scadenza di altri incarichi, si è reso necessario procedere con urgenza alle nuove nomine dei dirigenti posti al timone di diverse strutture dell’Agenzia delle entrate.
In particolare, il 31 marzo 2020 si sono rese vacanti alcune posizioni dirigenziali di vertice, a seguito del collocamento a riposo di tre direttori regionali, a cui è andato il ringraziamento dei colleghi e del direttore dell’Agenzia, Ernesto Maria Ruffini, per l’impegno e la professionalità profuse negli anni di servizio e, in particolare, in quest’ultima fase così complessa. Si tratta delle direzioni regionali della Campania, della Lombardia e delle Marche, fino ad oggi ricoperte rispettivamente da Giovanna Alessio, Cinzia Romagnolo e Rossella Rotondo.

Inoltre, per altre quattro direzioni regionali gli incarichi sono in imminente scadenza: il Lazio, attualmente ricoperto da Paola Muratori, la Liguria e il Piemonte ad interim, ad oggi al timone di Maria Pia Protano, l’Umbria, al momento ricoperta da Roberto Egidi e la Toscana, al cui vertice ora è Carlo Palumbo.
È inoltre scoperta la posizione di vertice relativa al capo divisione Risorse.

Il direttore, Ernesto Maria Ruffini, al fine di garantire l’efficace operatività e il buon andamento dell’Agenzia delle entrate, in particolar modo nella situazione attuale, ancora più critica a causa dall’emergenza epidemiologica Covid-19, ha conferito i seguenti incarichi:

  • Carlo Palumbo: capo divisione Risorse, nella quale sono ricomprese la direzione centrale Amministrazione, pianificazione e logistica, la direzione centrale Risorse umane e organizzazione e la direzione centrale Tecnologie e innovazione. Lo stesso assume ad interim anche l’incarico di direttore centrale risorse umane e organizzazione, attualmente attribuito, ad interim, al direttore dell’Agenzia
  • Antonino Di Geronimo: direttore regionale della Toscana, in sostituzione di Palumbo. Di Geronimo attualmente è direttore centrale Grandi contribuenti della divisione Contribuenti
  • Vincenzo Carbone: direttore centrale Grandi Contribuenti. Ad oggi è direttore provinciale I di Roma
  • Danila D’Eramo: attualmente capo Settore Soggetti rilevanti dimensioni della direzione regionale del Lazio e ad interim capo ufficio Contenzioso e riscossione, assume la direzione provinciale I di Roma
  • Paola Muratori: confermato l’incarico di direttore regionale del Lazio e affidati ad interim gli incarichi di capo Settore Soggetti rilevanti dimensioni e di capo ufficio Contenzioso
  • Pier Paolo Verna: attualmente capo divisione aggiunto Contribuenti, assume l’incarico di direttore regionale della Lombardia
  • Maria Pia Protano: direttore regionale del Piemonte e ad interim anche direttore regionale della Valle d’Aosta
  • Fabio Ignaccolo: attualmente direttore provinciale di Roma II, assume la direzione regionale della Liguria
  • Oronzo Gallone: direttore provinciale di Roma II. Attualmente è capo settore Coordinamento e programmazione della divisione Contribuenti. A Paolo Valerio Barbantini, capo divisione Contribuenti, è affidato ad interim l’incarico del settore Coordinamento e programmazione della divisione Contribuenti
  • Gabriella Alemanno: attualmente direttore di vertice con incarico progettuale, assume la l’incarico di direttore regionale della Campania
  • Roberto Egidi: direttore regionale delle Marche. Oggi è direttore regionale dell’Umbria
  • Stefano Veraldi: attualmente capo settore Coordinamento contenzioso e riscossione della divisione Contribuenti, assume l’incarico di direttore regionale dell’Umbria. Il Settore Coordinamento contenzioso e riscossione della Divisione Contribuenti, è affidato ad interim al capo Divisione, Paolo Valerio Barbantini
  • Sergio Cristallo: attualmente capo settore Dichiarazioni e atti della direzione centrale Servizi fiscali, assume l’incarico di direttore regionale della Basilicata. A Federico Monaco, direttore centrale della direzione centrale Servizi fiscali, è affidato l’incarico ad interim di capo settore del Settore Dichiarazioni e atti della stessa direzione.
Condividi su:
Cambio ai vertici dell’Agenzia In arrivo i nuovi incarichi

Ultimi articoli

Normativa e prassi 26 Maggio 2022

Tasse automobilistiche Valle d’Aosta, soppressi i vecchi bollettini

Alla luce della piena attuazione delle misure che attribuiscono alla Regione Valle d’Aosta a partire dal 1° gennaio 2010, il compito di riscuotere direttamente le tasse automobilistiche, vanno in pensione il bollettino generico per il ciclomotore con banda verde, quello per autoveicoli, motoveicoli e rimorchi con banda rossa e quello per il riversamento tasse automobilistiche con banda grigia.

Dati e statistiche 26 Maggio 2022

Dal Mef analisi e statistiche sulle dichiarazioni fiscali 2021

Il dipartimento delle Finanze rende note con il comunicato odierno le statistiche riguardanti gli Isa, le dichiarazioni delle persone fisiche titolari di partita Iva e in base al reddito prevalente trasmesse dai contribuenti nel 2021, relative al periodo d’imposta 2020.

Normativa e prassi 26 Maggio 2022

Contributi al social manager, obblighi di comunicazione della Pa

Con la risposta n. 308 del 26 maggio 2022, l’Agenzia delle entrate chiarisce che l’obbligo di comunicazione a carico dell’ente pubblico che corrisponde ad imprese commerciali contributi assoggettabili a ritenuta d’acconto, previsto dalle disposizioni relative all’anagrafe tributaria ed al codice fiscale dei contribuenti, è in concreto assolto mediante l’inserimento dei dati nel quadro SF del modello 770, da inviare annualmente entro il 31 ottobre di ogni anno.

Normativa e prassi 26 Maggio 2022

La società titolare è consenziente, via al Superbonus per il locatario

Gli interventi edilizi agevolabili, effettuati su una unità abitativa detenuta in locazione, “funzionalmente indipendente” e con “uno o più accessi autonomi dall’esterno”, sono ammessi al Superbonus, indipendentemente dalla circostanza che l’immobile sia ubicato in un edificio escluso dall’agevolazione, perché di proprietà di una società di capitali.

torna all'inizio del contenuto