Attualità

23 Novembre 2018

Check-in tramite smartphonee poi, spediti, verso lo sportello

Attualità

Check-in tramite smartphone
e poi, spediti, verso lo sportello

Nessun biglietto da ritirare al front office né ulteriori autenticazioni rispetto alle informazioni già inserite al momento della prenotazione, è tutto già scritto sul cellulare

immagine della schermata dell'app
L’Agenzia delle entrate taglia ancora i tempi di attesa. Niente più sosta al banco di prima informazione per chi prenota un appuntamento in ufficio tramite smartphone o tablet. È infatti attiva la nuova funzionalità dell’app mobile “AgenziaEntrate”, che consente all’utente di effettuare il check-in on line e di visualizzare sul cellulare il proprio ticket virtuale.
 
L’Amministrazione finanziaria, insomma, non resta ferma e, con il costante aggiornamento dei suoi sistemi digitali, rende sempre più “spedito” il percorso per ricevere assistenza e chiarimenti presso gli uffici territoriali. Tra gli strumenti messi a disposizione per velocizzare e semplificare la richiesta di consulenza, ricordiamo, ad esempio, il servizio web-ticket, attraverso il quale è possibile prenotare un appuntamento per il giorno stesso, da mobile o tramite internet.
 
Tornando all’ultima innovazione, la nuova versione dell’app permette all’utente di:

  • visionare gli appuntamenti del giorno
  • visualizzare le informazioni di dettaglio
  • vedere i numeri dei ticket in attesa di essere chiamati
  • effettuare il check-in.  

In sintesi, questo il “percorso” da seguire dalla richiesta di assistenza fino all’arrivo in ufficio:

  1. una volta lanciata l’app, l’utente prenota l’incontro attraverso la funzione “Prenota appuntamento” dal pulsante “Appuntamenti”
  2. arrivata la data stabilita, l’utente troverà traccia dell’appuntamento nella nuova funzionalità attivabile dal pulsante “Effettua il check in”
  3. a questo punto, comparirà una schermata con gli appuntamenti prenotati dall’utente per quel giorno
  4. espandendo l’appuntamento desiderato, saranno visibili le informazioni di dettaglio e il pulsante per il “check in”
  5. premuto il pulsante “check in” (ma solo all’interno dell’ufficio), l’utente visualizzerà sul dispositivo mobile il suo biglietto “elimina code”.

L’applicazione può essere scaricata gratuitamente su smartphone o tablet, dagli store Ios, Google e Microsoft e consente, riassumendo, di:

  • richiedere il Pin necessario per l’utilizzo dei servizi telematici Fisconline ed Entratel
  • accedere al cassetto fiscale e alla dichiarazione precompilata
  • prenotare un appuntamento presso un ufficio dell’Agenzia e visualizzare le prenotazioni effettuate
  • prenotare online il ticket per andare in ufficio lo stesso giorno evitando inutili attese
  • controllare esattamente quando è il proprio turno allo sportello
  • effettuare il check-in
  • visualizzare sul proprio dispositivo, anche se non si è presenti in sala di attesa, il display di sala che mostra lo stato della coda in tempo reale.

pubblicato Venerdì 23 Novembre 2018

Condividi su:
Check-in tramite smartphonee poi, spediti, verso lo sportello

Ultimi articoli

Attualità 24 Gennaio 2022

Assegno unico e revisione Irpef: le peculiarità delle due riforme

Il sistema tax-benefit italiano è stato interessato da due importanti riforme, la revisione dell’Irpef e l’introduzione dell’assegno unico e universale per i nuclei familiari con figli minori di 21 anni.

Attualità 24 Gennaio 2022

Il catasto guarda al futuro, in campo tecniche e metodi d’avanguardia

Il 30 settembre 2021 sono entrate in conservazione nuove mappe catastali del comune di Offagna, in provincia di Ancona, prodotte nell’ambito di una iniziativa progettuale di natura sperimentale per la formazione di nuova cartografia catastale.

Normativa e prassi 21 Gennaio 2022

L’esenzione “parziale” dalle imposte ammette la cooperativa al Superbonus

La cooperativa sociale, che riveste contemporaneamente la qualifica di cooperativa di produzione e lavoro, in linea di principio esente dalle imposte sui redditi, la quale ha assoggettato a tassazione la quota dell’utile destinato a riserva legale a partire dall’anno 2012, può accedere al Superbonus, in quanto esente solo parzialmente.

Normativa e prassi 21 Gennaio 2022

Valido il credito d’imposta locazioni per l’affitto del centro commerciale

Può fruire del “bonus affitti” la società che tramite un contratto di locazione stipulato con un Fondo, da lei partecipato, ha a disposizione un immobile sede di un centro commerciale.

torna all'inizio del contenuto