Attualità

8 Novembre 2018

Sport bonus, on line i beneficiari.Dieci giorni per fare le erogazioni

Attualità

Sport bonus, on line i beneficiari.
Dieci giorni per fare le erogazioni

Gli enti destinatari delle liberalità, ricevuta la somma, entro il 27 novembre dovranno comunicare all’Ufficio dello sport, tramite apposito modulo, l’avvenuto versamento

Sport bonus, on line i beneficiari.|Dieci giorni per fare le erogazioni
Disponibile, sul sito della presidenza del Consiglio dei ministri, Ufficio per lo sport, l’elenco delle imprese ammesse al credito d’imposta previsto dalla legge di stabilità 2018 (articolo 1, commi da 363 a 366, legge 205/2017) per le erogazioni liberali in denaro effettuate per interventi di restauro o ristrutturazione degli impianti sportivi pubblici. Si tratta di coloro che hanno richiesto l’accesso al bonus utilizzando la “seconda finestra” prevista dalla norma (vedi “Sport bonus, seconda finestra: al via le domande tramite Pec”).
 
I beneficiari, identificati con il codice seriale, per non perdere l’opportunità, dovranno realizzare le donazioni entro il prossimo 17 novembre tramite bonifico bancario, bollettino postale, carte di debito, di credito e prepagate, oppure assegni bancari o circolari. Le modalità applicative del bonus sono state stabilite con il Dpcm 23 aprile 2018 (vedi “Disciplina dello sport bonus: arrivano le norme attuative”).
 
La scadenza successiva riguarda gli enti destinatari delle erogazioni liberali che, entro il 27 novembre 2018, dovranno comunicare all’Ufficio per lo sport l’avvenuto versamento in denaro, compilando l’apposito modulo e inviandolo per posta elettronica, preferibilmente certificata, a: ufficiosport@pec.governo.it.
 
L’ultima tappa è prevista per il prossimo 17 dicembre, che segna la scadenza per la pubblicazione, da parte dell’Ufficio per lo sport, della lista definitiva delle imprese a cui è riconosciuto il bonus.
 
Il credito d’imposta, ricordiamo, è utilizzabile in compensazione tramite F24, da presentare esclusivamente attraverso i servizi telematici dell’Agenzia delle entrate. Va indicato il codice tributo “6892”. Il bonus è riconosciuto, nel limite del 3 per mille dei ricavi annui, nella misura del 50% delle erogazioni fino a 40mila euro, ed è sfruttabile in tre quote annuali di pari importo in ciascuno degli esercizi finanziari 2018, 2019 e 2020.
 
Il primo elenco delle imprese beneficiarie dello “sport bonus” è stato pubblicato lo scorso 14 settembre.

pubblicato Giovedì 8 Novembre 2018

Condividi su:
Sport bonus, on line i beneficiari.Dieci giorni per fare le erogazioni

Ultimi articoli

Normativa e prassi 3 Febbraio 2023

Spese di lite dell’ente soccombente, Cu dovuta anche se erogate al sostituto

Un ente pubblico risultato perdente in una lite giudiziaria, è tenuto ad emettere la certificazione unica per le spese di giudizio, anche se sono destinate a un libero professionista munito di delega all’incasso, a nulla rilevando il regime fiscale adottato da quest’ultimo (ordinario o forfetario) e l’eventuale qualifica di sostituto d’imposta della controparte vittoriosa.

Analisi e commenti 3 Febbraio 2023

Tregua fiscale 3: definizione atti del procedimento di accertamento

Già a regime e pienamente utilizzabile la disciplina contenuta nella legge di bilancio che consente di definire in maniera agevolata le sanzioni relative agli atti del procedimento di accertamento emessi dagli uffici dell’Agenzia delle entrate (articolo 1, commi 179-185, legge 197/2022).

Attualità 3 Febbraio 2023

Registrazione a zero carta, se sull’atto c’è la firma digitale

Per gli atti firmati digitalmente, inviati tramite posta elettronica certificata o attraverso il servizio telematico “Consegna documenti e istanze”, disponibile nell’area riservata del sito dell’Agenzia delle entrate, la registrazione è automatica.

Attualità 2 Febbraio 2023

Audizione delle Entrate al Senato. In rassegna la sanità integrativa

È terminata l’audizione dell’Agenzia tenutasi questa mattina presso la 10a Commissione Affari sociali, sanità, lavoro pubblico e privato, previdenza sociale del Senato.

torna all'inizio del contenuto