Attualità

2 Marzo 2017

Amministratori di condominio, è oradi inviare i dati per la precompilata

Attualità

Amministratori di condominio, è ora
di inviare i dati per la precompilata

Sul sito delle Entrate, in risposta ai quesiti che pervengono dagli operatori coinvolti, i chiarimenti dell’Agenzia attraverso faq, costantemente e tempestivamente aggiornate

Amministratori di condominio, è ora|di inviare i dati per la precompilata
Deve essere effettuato entro martedì 7 marzo, esclusivamente per via telematica, l’invio dei dati, da parte degli amministratori di condominio, relativi ai costi di “manutenzione” immobiliare sostenuti nel 2016.

Il rinvio della scadenza, già prevista per il 28 febbraio, è stato concesso per venire incontro alle esigenze manifestate dagli interessati all’adempimento (comunicato stampa del 21 febbraio).
 
Amministratori al debutto
Per la prima volta, quest’anno, gli amministratori di condominio devono comunicare all’Agenzia delle Entrate, direttamente o tramite intermediari abilitati, i dati relativi alle spese sostenute l’anno scorso dal condominio, con riferimento agli interventi di recupero del patrimonio edilizio e di riqualificazione energetica effettuati sulle parti comuni di edifici residenziali, nonché le spese per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici finalizzati all’arredo di parti comuni dell’immobile oggetto di ristrutturazione, con indicazione precisa delle quote di spesa imputate ai singoli condòmini.
 
Fine ultimo: la precompilata
Lo slittamento del termine è stato di soli sette giorni, per non compromettere la tempistica dell’elaborazione della dichiarazione precompilata.
Pertanto, eccezionalmente per questa “prima chiamata”, le comunicazioni dei dati sulle spese di ristrutturazione e di risparmio energetico relative allo scorso anno, potranno essere inviate fino a martedì 7 marzo.
Le informazioni trasmesse entro tale data saranno inserite nella precompilata, senza alcuna conseguenza negativa per i contribuenti, anzi facilitando la fruizione dei connessi benefici fiscali.
 
Sul sito dell’Agenzia delle Entrate, sono pubblicate alcune faq dedicate all’adempimento, con le risposte ai quesiti più frequenti pervenuti dagli operatori coinvolti.

Sonia Angeli

pubblicato Venerdì 3 Marzo 2017

Condividi su:
Amministratori di condominio, è oradi inviare i dati per la precompilata

Ultimi articoli

Attualità 30 Gennaio 2023

Tempi stretti per le spese sanitarie del secondo semestre 2022

Strutture e operatori sanitari, medici, farmacie e veterinari non possono più rimandare.

Normativa e prassi 27 Gennaio 2023

“Tregua fiscale”, l’Agenzia delinea il perimetro applicativo

Dopo la circolare n. 1/2023 con la quale l’Agenzia delle entrate ha fornito i primi chiarimenti relativi alla definizione agevolata delle somme dovute a seguito del controllo automatizzato delle dichiarazioni (vedi articolo “Definizione degli avvisi bonari, tutte le novità sulla misura di favore”), con la circolare n.

Normativa e prassi 27 Gennaio 2023

Versione finale per il 770/2023 e specifiche tecniche per l’Iva

Con due distinti provvedimenti del 27 gennaio 2023, siglati dal direttore dell’Agenzia, sono approvati, in via definitiva, il modello 770, che i sostituti d’imposta dovranno utilizzare per comunicare i dati relativi alle ritenute operate nel 2022, e le specifiche tecniche, che consentiranno l’invio delle dichiarazioni Iva e Iva base, già approvate lo scorso 13 gennaio (vedi articolo “Modelli Iva e Iva base 2023: on line insieme alle istruzioni”).

Normativa e prassi 27 Gennaio 2023

Pensione di invalidità australiana a italiano: è esentasse ovunque

La “Disability support pension” erogata dall’amministrazione australiana a un contribuente in possesso sia della doppia cittadinanza sia della doppia residenza italiana e australiana, vista la natura assistenziale dell’emolumento, non è imponibile nel Paese d’oltreoceano e nemmeno in Italia.

torna all'inizio del contenuto