Attualità

22 Dicembre 2021

Credito d’imposta videogiochi: i moduli per le domande preventive

C’è tempo fino alle 23:59 del 31 gennaio 2022, per prenotare il beneficio previsto dall’articolo 15 della legge n. 220/2016, in favore delle aziende italiane che creano videogame innovativi, sia dal lato tecnologico sia da quello artistico, e attuato di recente da un decreto del ministero della Cultura di concerto con quello dell’Economia e delle Finanze (vedi articolo “Il tax credit videogiochi premia le opere di “valore culturale””). Le richieste preventive di tax credit videogiochi (codice domanda: Dom-Tcvg), potranno essere presentate attraverso la piattaforma Dgcol (www.doc.beniculturali.it). Intanto, il Mic ha pubblicato sul proprio sito l’apposita modulistica per la prima sessione di richieste preventive. Il plafond disponibile, per tale tranche, è di 5 milioni di euro e le prenotazioni consentiranno di valutare la reale entità della spesa e di distribuire in modo equo le risorse.

In particolare, la direzione generale Cinema e Audiovisivo del Mic ricorda che, prima di compilare la richiesta è necessario:

  • effettuare l’iscrizione al portale Dgcol
  • registrare l’anagrafica dell’impresa richiedente, selezionando l’opzione “Persona giuridica”
  • registrare l’opera identificandola quale “Opera a contenuto videoludico” dalla sezione “Crea nuova domanda” (codice domanda: Dom – Aovg)
  • effettuare la richiesta della nazionalità italiana per l’opera videoludica.

Fatto questo, la richiesta di tax credit sarà disponibile nel riquadro blu della sezione “Gestione domande” > “Crea nuova domanda collegata all’opera”.

Per ricevere assistenza o ulteriori informazioni è possibile rivolgersi ai punti di contatto del Mic o, per necessità di chiarimenti relativi all’istruttoria al referente: carla.felli@beniculturali.it.

Condividi su:
Credito d’imposta videogiochi: i moduli per le domande preventive

Ultimi articoli

Attualità 24 Gennaio 2022

Assegno unico e revisione Irpef: le peculiarità delle due riforme

Il sistema tax-benefit italiano è stato interessato da due importanti riforme, la revisione dell’Irpef e l’introduzione dell’assegno unico e universale per i nuclei familiari con figli minori di 21 anni.

Attualità 24 Gennaio 2022

Il catasto guarda al futuro, in campo tecniche e metodi d’avanguardia

Il 30 settembre 2021 sono entrate in conservazione nuove mappe catastali del comune di Offagna, in provincia di Ancona, prodotte nell’ambito di una iniziativa progettuale di natura sperimentale per la formazione di nuova cartografia catastale.

Normativa e prassi 21 Gennaio 2022

L’esenzione “parziale” dalle imposte ammette la cooperativa al Superbonus

La cooperativa sociale, che riveste contemporaneamente la qualifica di cooperativa di produzione e lavoro, in linea di principio esente dalle imposte sui redditi, la quale ha assoggettato a tassazione la quota dell’utile destinato a riserva legale a partire dall’anno 2012, può accedere al Superbonus, in quanto esente solo parzialmente.

Normativa e prassi 21 Gennaio 2022

Valido il credito d’imposta locazioni per l’affitto del centro commerciale

Può fruire del “bonus affitti” la società che tramite un contratto di locazione stipulato con un Fondo, da lei partecipato, ha a disposizione un immobile sede di un centro commerciale.

torna all'inizio del contenuto