Attualità

13 Agosto 2021

Tecnologia avanzata e data analysis per i nuovi assunti dell’Agenzia

L’Agenzia dà spazio a un ventaglio di nuove professionalità, al passo con le indicazioni degli organismi internazionali per realizzare una futura organizzazione in grado di realizzare gli obiettivi previsti nel Pnrr. L’obiettivo dei due novelli bandi di concorso pubblicati sul sito internet dell’Agenzia, per 2320 funzionari con profilo tributario e per 100 funzionari con profilo informatico, è quello di potenziare le strutture periferiche (sono previsti posti in tutte le regioni) e orientare le selezioni verso l’assunzione di nuove figure professionali, che saranno impegnate, in particolare, nello sfruttamento delle nuove tecnologie e di strumenti di data analysis, finalizzato a promuovere, attraverso il rafforzamento delle infrastrutture tecnologiche e dell’interoperabilità delle banche dati, l’adempimento spontaneo e il rafforzamento della tax compliance. Inoltre, il potenziamento dei big data consentirà di rendere più efficaci le selezioni dei contribuenti da sottoporre a controllo.
Nell’ottica di realizzare progetti di analisi dei dati attraverso l’applicazione di tecniche sempre più avanzate come intelligenza artificiale, machine learning, text mining, analisi delle relazioni, l’Agenzia delle entrate punta ad arricchire il proprio organico di professionalità specializzate nell’utilizzo dei nuovi strumenti, quali data scientist, analisti di dati fiscali e di infrastrutture di sicurezza informatica.

Le nuove procedure di selezione sono in linea con le recenti disposizioni che hanno modificato il quadro normativo in materia di concorsi pubblici per adeguarlo alle misure emergenziali anti-Covid e conservano, al contempo, il tradizionale impianto del modello concorsuale adottato dall’Agenzia per il reclutamento del proprio personale. Prove differenti per specifiche professionalità e definizione di criteri e strumenti di selezione che prevedono, normalmente, due prove scritte (una di tipo oggettivo-attitudinale, l’altra di carattere tecnico-professionale), un tirocinio teorico-pratico (con valutazione sul campo dei tirocinanti) e una prova orale finale. L’insieme di questi strumenti selettivi adottati negli anni ha consentito all’Agenzia di selezionare e formare funzionari di elevata professionalità, in linea con i valori e gli obiettivi dell’amministrazione e in grado di essere immediatamente operativi.

Chi, come, quando
Seguendo la suddetta impostazione e secondo il documento di Programmazione triennale dei fabbisogni di personale 2020 – 2022, l’Agenzia ha quindi indetto i seguenti bandi di concorso:

  • Selezione pubblica per l’assunzione a tempo indeterminato di 2320 unità per la terza area funzionale, fascia retributiva F1, profilo professionale funzionario, per attività amministrativo-tributaria:
    • 2170 funzionari tributari
    • 50 funzionari esperti in fiscalità internazionale
    • 70 funzionari esperti in attività legale
    • 10 funzionari esperti in protezione dei dati personali
    • 20 funzionari esperti in controllo di gestione.
  • Selezione pubblica per l’assunzione a tempo indeterminato di 100 unità per la terza area funzionale, fascia retributiva F1, profilo professionale funzionario informatico:
    • 25 analisti di dati fiscale
    • 25 analisti infrastrutture e sicurezza informatica
    • 50 data scientist.

Il metodo standard ormai collaudato di svolgimento delle prove è stato rimodellato, in linea con le nuove regole anti-Covid e il 15 ottobre 2021 saranno fornite ai candidati le date, le sedi e le modalità di svolgimento delle prove d’esame, che saranno all’insegna dell’utilizzo massiccio delle nuove tecnologie e nel rispetto delle misure di organizzazione e gestione fissate nel protocollo per lo svolgimento dei concorsi pubblici, adottato dalla Presidenza del Consiglio dei ministri il 15 aprile 2021 e validato dal Comitato tecnico-scientifico a fine marzo.

Al via le domande
I due bandi sono da oggi, 13 agosto 2021, disponibili nella sezione del sito internet dedicato ai “Concorsi non ancora scaduti”. La loro pubblicazione è inoltre annunciata, sempre oggi, in Gazzetta Ufficiale (IV serie speciale – Concorsi ed esami).
Le domande di partecipazione al concorso dovranno essere compilate e inviate telematicamente dal 13 agosto e fino alle ore 23,59 del 30 settembre 2021 attraverso il link disponibile nell’apposito box presente all’interno di ognuna delle due cartelle.

Condividi su:
Tecnologia avanzata e data analysis per i nuovi assunti dell’Agenzia

Ultimi articoli

Normativa e prassi 22 Settembre 2021

L’assembla condominiale approva: Superbonus a chi si accolla le spese

Se l’assemblea approva, le spese per gli interventi effettuati sulle parti comuni del “condominio misto”, che ospita alloggi di privati e di una Pa, potranno essere sostenute dai condomini interessati che in sede assembleare, esprimendo parere favorevole, manifestano l’intenzione di accollarsi l’intero importo e che beneficeranno della detrazione al 110 per cento.

Attualità 22 Settembre 2021

Spese sanitarie 1° semestre 2021, comunicazioni entro il 30 settembre

Non sono ancora scaduti i termini per la presentazione dei redditi relativa al 2020 che già si riaccendono i motori per predisporre la precompilata 2022.

Normativa e prassi 22 Settembre 2021

Aliquota Imu all’11,4%, anche senza delibera 2021

Se la maggiorazione dell’aliquota Imu dello 0,08% è stata espressamente confermata dalle delibere consiliari ininterrottamente dal 2015 al 2019, in qualità di maggiorazione Tasi, e per il 2021 il Comune non ha adottato alcuna deliberazione in materia, vengono convalidate automaticamente tutte le aliquote approvate per il 2020, compresa anche quella maggiorata dell’1,14%, risultante dall’applicazione della maggiorazione dello 0,08 per cento.

Normativa e prassi 22 Settembre 2021

Flusso telematico delle delibere, dal Df chiarimenti sul timing

Con la risoluzione n.7/DF del 21 settembre 2021, il dipartimento delle Finanze fornisce chiarimenti in tema di decorrenza dell’obbligo di utilizzare il formato elettronico individuato dal decreto interministeriale del 20 luglio 2021, ai fini della trasmissione telematica al ministero dell’Economia e delle Finanze delle delibere regolamentari e tariffarie relative alle entrate tributarie dei comuni, delle province e delle città metropolitane (vedi articolo “Invio telematico delle delibere, in un decreto le specifiche tecniche”).

torna all'inizio del contenuto