Attualità

2 Agosto 2021

Tax credit cinema, concluse le istruttorie per altri beneficiari

Sul sito della Dg cinema del ministero della Cultura sono stati pubblicati due pacchetti di decreti direttoriali del 30 luglio 2021 riguardanti gli esiti delle istruttorie relative al riconoscimento di alcuni tax credit previsti a favore del settore, anche alla luce delle modifiche apportate dalle misure anti-Covid-19. La pubblicazione costituisce comunicazione ufficiale, per i beneficiari presenti nelle tabelle allegate ai singoli provvedimenti, dell’ammissibilità della richiesta. Accanto a ogni soggetto è indicata l’ammontare dell’incentivo assegnato. La somma potrà essere utilizzata dal 10 del mese successivo alla comunicazione.
 
Un gruppo contiene quattro decreti riguardanti l’ammissibilità:

  • delle “prenotazioni” arrivate ad aprile 2021 del tax credit produzione cinematografica, tv/web, opere di ricerca e formazione, e delle richieste pervenute nello stesso mese per il bonus sviluppo opere audiovisive
  • delle domande definitive di credito d’imposta per la produzione cinematografica, tv/web, produzione esecutiva di opere straniere, per gli investitori esterni e delle richieste pervenute nel 2021 per la distribuzione nazionale e internazionale
  • delle richieste relative all’eleggibilità culturale pervenute ad aprile 2021 e alle idoneità al credito d’imposta arrivate nel 2021.

 
I decreti del secondo gruppo si riferiscono, invece, all’ammissibilità:

  • delle istanze di tax credit per il potenziamento dell’offerta cinematografica in relazione alla programmazione 2020
  • delle richieste consuntive di credito d’imposta riguardanti investimenti nelle sale cinematografiche, ossia per la realizzazione, ripristino e aumento schermi o per l’adeguamento strutturale e rinnovo impianti di sale cinematografiche, relativi a prenotazioni presentate nel 2019. 

La Dg ricorda, inoltre, che le tabelle non contengono i beneficiari che hanno ricevuto la comunicazione via Pec o attraverso la pubblicazione di precedenti decreti e che le domande per le quali l’istruttoria non si è ancora conclusa, saranno oggetto di ulteriori decreti direttoriali pubblicati successivamente sul sito della direzione generale.

Condividi su:
Tax credit cinema, concluse le istruttorie per altri beneficiari

Ultimi articoli

Normativa e prassi 12 Agosto 2022

Rilascio obbligatorio delle frequenze, l’indennizzo è contributo in c/capitale

Con la risposta n. 427 del 12 agosto 2022, l’Agenzia chiarisce che il contributo percepito nell’anno corrente dalla società e previsto ex lege per la rottamazione obbligatoria delle frequenze inerenti al servizio televisivo digitale terrestre va qualificato come sopravvenienza attiva e, essendo ricompreso nell’articolo 88, comma 3, lettera b) del Tuir, concorre alla determinazione del reddito nell’esercizio in cui è stato incassato e nei successivi, ma non oltre il quarto.

Normativa e prassi 12 Agosto 2022

Il riaddebito del Bollo al cliente è parte integrante del compenso

L’imposta di bollo addebitata in fattura è assimilabile ai ricavi e ai compensi e concorre alla determinazione forfettaria del reddito soggetto a imposta sostitutiva ed è, quindi, rilevante ai fini della tassazione.

Normativa e prassi 12 Agosto 2022

Credito d’imposta “affitti”, ok anche dopo il 30 giugno 2022

Con la risposta n. 426 del 12 agosto 2022, l’Agenzia delle entrate chiarisce che, al ricorrere dei requisiti richiesti dalla norma, per i periodi oggetto di agevolazione, è possibile fruire del credito per canoni di locazione ad uso non abitativo ed affitto d’azienda, con riferimento alle mensilità per cui i canoni risultino versati entro il 29 agosto 2022, in considerazione delle prospettabili difficoltà interpretative della misura di sostegno individuate in sede europea.

Normativa e prassi 12 Agosto 2022

Investimenti pubblicitari, il bonus non ammette la presenza di “terzi”

Non sono agevolabili le spese per gli investimenti incrementali in campagne pubblicitarie effettuate sui mezzi di informazione (quotidiani, periodici ed emittenti televisive e radiofoniche locali) operate indirettamente, ossia tramite i servizi prestati da terzi.

torna all'inizio del contenuto