Attualità

4 Luglio 2020

Contributo a fondo perduto: ad oggi domande e importi sempre più “su”

Dal giorno di apertura dell’apposito canale dedicato dell’Agenzia, il 15 giugno scorso, gli ordinativi di pagamento emessi sono oltre 890 mila per un importo complessivo di 2,9 miliardi di euro. Ad oggi, per l’esattezza, sono 1.208.085 le istanze di contributo a fondo perduto provenienti da tutto il territorio nazionale. Le somme sono accreditate direttamente sui conti correnti di imprese, commercianti e artigiani.

I dati in dettaglio per le attività…
Le domande maggiormente presentate arrivano dal “commercio all’ingrosso e al dettaglio e riparazione di autoveicoli e motocicli” – sono quasi 343 mila -, mentre oltre 164 mila quelle relative ai “servizi di alloggio e di ristorazione”, 162 mila le istanze provenienti dal comparto “lavori di costruzione”; superano quota 143 mila quelle delle “attività manifatturiere”, 42 mila le istanze delle “agenzie di viaggio”, 40 mila quelle del “trasporto e magazzinaggio”, più di 35 mila quelle delle “attività immobiliari”.

…e per le regioni
In proporzione alla popolazione, le richieste provengono in maniera pressoché omogenea da tutto il territorio nazionale, ma se vogliamo analizzare i dati regione per regione, sul totale di oltre 1,2 milioni di istanze ricevute, la maggior parte arriva dalla Lombardia (207.200), seguita dalla Campania, che con 110.577 domande oltrepassa quota 100mila, e il Lazio (105.010). Fra le altre, spiccano le regioni Emilia Romagna (94.457), Toscana (89.704), Piemonte (83.496), Puglia (78.768) e Veneto (106.442) e Sicilia (79.356).

Condividi su:
Contributo a fondo perduto: ad oggi domande e importi sempre più “su”

Ultimi articoli

Attualità 6 Maggio 2021

Bonus pubblicità, online l’elenco per gli investimenti sulla stampa

Pubblicato, sul sito del dipartimento per l’Informazione e l’Editoria l’elenco, trasmesso dall’Agenzia delle entrate, dei soggetti che hanno “prenotato” il credito d’imposta per gli investimenti pubblicitari.

Analisi e commenti 6 Maggio 2021

La stabile organizzazione – 1 dal modello Ocse al nostro Tuir

La stabile organizzazione rappresenta il criterio di collegamento o soglia minima che consente di ripartire la potestà impositiva tra stato della fonte e della residenza.

Dati e statistiche 5 Maggio 2021

Entrate tributarie gennaio-marzo 2021. Ancora sotto l’effetto della pandemia

Nel primo trimestre del 2021 le entrate tributarie hanno registrato un recupero dello 0,8% portando 803 milioni di euro in più nelle casse dello Stato rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, per un totale di 99.

Attualità 5 Maggio 2021

Crescita digitale obiettivo prioritario. Ne ha parlato oggi il direttore Ruffini

Si è svolta stamattina, 5 maggio 2021, presso la Commissione parlamentare di vigilanza sull’Anagrafe tributaria l’audizione del direttore dell’Agenzia, Ernesto Maria Ruffini, sui progetti di digitalizzazione e innovazione tecnologica delle banche dati fiscali.

torna all'inizio del contenuto