Attualità

3 Luglio 2020

Split payment fino al 30 giugno 2023 al via l’autorizzazione per l’Italia

L’Italia è autorizzata a continuare ad applicare lo split payment fino al 30 giugno 2023. A renderlo noto un comunicato stampa del ministero dell’Economia e delle Finanze, che informa che lo scorso 22 giugno, con un documento Com (2020)242 final, la Commissione europea ha adottato la proposta del Consiglio che estende fino al 30 giugno 2023 l’autorizzazione concessa all’Italia per l’applicazione dello split payment come misura speciale di deroga a quanto previsto dalla direttiva 2006/112/Ce in materia di Iva.

Il Consiglio ha nel frattempo raggiunto l’accordo politico sulla proposta di decisione, che sarà formalmente adottata e pubblicata sulla Gazzetta ufficiale dell’Unione europea, una volta finalizzati i testi in tutte le lingue ufficiali dell’Ue.

Il meccanismo della scissione dei pagamenti, che, ricordiamo, è stato introdotto dall’articolo 1, comma 629, lett. b) della legge di stabilità 2015 (la n. 190/2014), continuerà, pertanto, ad applicarsi fino al 30 giugno 2023 alle operazioni effettuate nei confronti di pubbliche amministrazioni e altri enti e società, secondo quanto previsto dall’articolo 17-ter del Dpr n. 633/1972, in materia di disciplina dell’imposta sul valore aggiunto.

Condividi su:
Split payment fino al 30 giugno 2023 al via l’autorizzazione per l’Italia

Ultimi articoli

Normativa e prassi 11 Agosto 2020

Note di variazione post fallimento: la “clausola” condiziona l’emissione

Con la risposta n. 261 dell’11 agosto 2020, l’Agenzia delle entrate risponde al quesito di una società che chiede come registrare le note di accredito ricevute successivamente alla dichiarazione di fallimento, chiarendo che, per le prestazioni ad esecuzione continuata o periodica, in caso di mancato pagamento delle fatture previsto come causa di risoluzione del contratto il prestatore, senza promuovere una procedura esecutiva, può recuperare l’Iva relativa a tutte le forniture regolarmente adempiute e per le quali non ha ricevuto alcun corrispettivo.

Normativa e prassi 11 Agosto 2020

Cambi valute estere: online le medie accertate di luglio

Pubblicato, puntuale, sul sito dell’Agenzia delle entrate il provvedimento dell’11 agosto 2020 che, agli effetti delle norme del Titolo I (“Imposta sul reddito delle persone fisiche“) e del Titolo II (“Imposta sul reddito delle società“) del Testo unico delle imposte sui redditi, accerta le medie dei cambi delle valute estere relative allo scorso mese di luglio.

Analisi e commenti 10 Agosto 2020

Il “Rilancio” post conversione – 4 Un impulso per le società benefit

Per sostenere il rafforzamento sull’intero territorio nazionale delle società benefit, l’articolo 38-ter del Dl n.

Normativa e prassi 8 Agosto 2020

Superbonus 110%: via libera al modello per la cessione o lo sconto in fattura

Arrivano i chiarimenti sull’eccezionale misura di sostegno all’economia all’insegna della crescita e degli investimenti “green”.

torna all'inizio del contenuto