Attualità

18 Maggio 2020

Assistenza telefonica catastale: si amplia il raggio di risposta

In forza dell’efficiente andamento del contact center attualmente gestito dal Polo catastale telefonico sperimentale di Bari, che al momento soddisfa una media di circa 50 telefonate al giorno, l’Agenzia delle entrate allarga il perimetro di azione del servizio di assistenza telefonica in materia catastale alle chiamate in arrivo anche dalla Campania, dal Lazio, dal Piemonte e dalla provincia autonoma di Trento. Il servizio, accessibile selezionando una specifica opzione del numero verde 800.90.96.96, coprirà, quindi, la quasi totalità del territorio nazionale, con la sola esclusione delle telefonate in arrivo dai distretti telefonici della provincia autonoma di Bolzano e della Valle d’Aosta. L’estensione della territorialità del servizio sarà gestibile dall’ufficio, ritengono i tecnici dell’Agenzia, e non determinerà code telefoniche.

L’ampliamento del raggio d’azione del servizio avviene anche in osservanza delle più recenti direttive dell’Agenzia delle entrate, in ambito di contrasto all’epidemia da Covid-19, secondo le quali l’assistenza telefonica rientra nei servizi indifferibili “non di presenza”. Gli operatori del Polo Telefonico di Bari, inoltre, dispongono delle utenze STB che permettono  il collegamento alla barra telefonica.

Il servizio è attivo dal lunedì al venerdì, dalle ore 9 alle 13 con esclusione delle festività nazionali.

Con l’occasione ricordiamo che per richiedere assistenza telefonica e informazioni fiscali di carattere generale, sui rimborsi e su cartelle e comunicazioni di irregolarità e sui servizi telematici, dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle 17 e il sabato dalle 9 alle 13 (con esclusione delle festività nazionali), è possibile contattare gli operatori dell’Agenzia al 800.90.96.96 (da telefono fisso), numero verde gratuito, al 0696668907 (da cellulare), con costo della chiamata variabile in base al piano tariffario applicato dal proprio gestore e al 0039.06.96668933, per chiamate dall’estero (il costo è a carico del chiamante).
E’ possibile prenotare una richiamata per essere ricontattati nella giornata e nella fascia oraria scelta.
Inoltre, telefonando al numero 800.90.96.96 è possibile accedere al servizio di risposta automatica per informazioni sulle modalità di richiesta del codice Pin, sulla verifica delle partite Iva comunitarie e sull’Ufficio territoriale di appartenenza e infine prenotare un appuntamento presso un ufficio territoriale.

Si possono anche richiedere semplici informazioni fiscali e riceverle sul cellulare inviando un sms al numero 339.9942645.

Condividi su:
Assistenza telefonica catastale: si amplia il raggio di risposta

Ultimi articoli

Normativa e prassi 29 Settembre 2020

Trasmissione corrispettivi in stand by per la “pesa pubblica” del Comune

Gli enti pubblici, in deroga alle disposizioni generali, sono tenuti alla memorizzazione e trasmissione telematica dei corrispettivi giornalieri all’amministrazione finanziaria dalla data in cui l’Agenzia delle entrate pubblicherà sul proprio sito il catalogo dei servizi necessari per l’invio degli incassi, sulla base di apposite convenzioni di cooperazione informatica stipulate con gli enti.

Normativa e prassi 29 Settembre 2020

Bonus facciate, si all’agevolazione se c’è il requisito della visibilità

Il rifacimento di un cappotto termico su una villa dotata di cortile che si trova al termine di una strada privata di dubbia visibilità dal suolo pubblico, non può fruire del bonus facciate (articolo 1, commi 219-223, legge n.

Normativa e prassi 29 Settembre 2020

Bonus servizi digitali per l’editoria: definite le “istruzioni” per l’uso

L’editoria è uno dei settori destinatari di interventi legislativi ad hoc diretti a contenere la crisi economica causata dalla pandemia e dal conseguente lockdown.

Normativa e prassi 28 Settembre 2020

Superbonus 110% tra condomini, limiti di spesa comuni e individuali

Una risposta per ogni singolo intervento, parte di un piano di lavori finalizzati all’efficienza energetica e alla riduzione del rischio sismico, che i condomini di un piccolo edificio, composto da quattro unità immobiliari, intendono effettuare.

torna all'inizio del contenuto