Bilancio e contabilità

15 Maggio 2020

Entrate tributarie e contributive: primo trimestre 2020 in crescita

È in rete sui siti internet dei dipartimenti delle Finanze e della Ragioneria dello Stato il bollettino che, redatto congiuntamente dalle due strutture, analizzando le entrate tributarie e contributive, certifica la crescita nel primo trimestre di quest’anno, nel confronto con lo stesso periodo del 2019. I dati contenuti nel rapporto comprendono anche i principali tributi di competenza degli enti territoriali e delle poste correttive e, quindi, perfezionano e completano quelli diffusi lo scorso 5 maggio (vedi articolo “Entrate tributarie 1° trimestre 2020: il gettito raggiunge quota 98,8 mld).

Le entrate nei mesi gennaio-marzo di quest’anno hanno registrato una crescita, nonostante l’inizio del blocco delle attività già in vigore nel corso del mese di marzo, in virtù del buon andamento dei tributi a gennaio e febbraio e della variazione positiva di quelle contributive. I dati del bollettino rilevano, infatti, che nel trimestre sono aumentati gli incassi, nel complesso, di 5.668 milioni di euro (+3,6%, rispetto allo stesso periodo del 2019). In termini di cassa, inoltre, il rapporto tiene conto della variazione positiva del 2,5% (+2.502 milioni di euro) delle entrate tributarie e dell’incremento delle entrate contributive che registrano l’aumento del 5,4% (+3.166 milioni di euro). Quest’ultimo dato, però, è influenzato dal fatto che nel 2019 è stato disposto lo slittamento del pagamento delle rate dei premi assicurativi da febbraio a maggio, nell’ambito della procedura di revisione del sistema tariffario dell’Inail. Tale sfasamento nella tempistica dei versamenti, rileva il Mef, rende disomogeneo il confronto tra gli incassi del primo trimestre 2020 e quelli 2019. Eliminando, perciò, tale disallineamento le entrate contributive nel mese di marzo risultano sostanzialmente invariate (+0,1%).

Condividi su:
Entrate tributarie e contributive: primo trimestre 2020 in crescita

Ultimi articoli

Normativa e prassi 18 Maggio 2021

Isa “ritoccati” con decreto Mef – 1 revisione straordinaria per Covid

Con il decreto 30 aprile 2021 del ministero dell’Economia e delle Finanze, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 17 maggio 2021, sono state introdotte una serie di modifiche agli Indici sintetici di affidabilità fiscale (Isa) approvati con i decreti ministeriali 24 dicembre 2019 e 2 febbraio 2021, applicabili al periodo d’imposta 2020.

Normativa e prassi 17 Maggio 2021

Smartworking del distaccato in Francia, il reddito deve essere ricalcolato

Il sostituto d’imposta, nel caso in cui il lavoratore residente in Italia e distaccato in Francia lavori, a causa della pandemia, da remoto in Italia, è tenuto a rideterminare il reddito del lavoratore basato sulla “retribuzione convenzionale” prevista dal decreto del ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Il rientro in Italia, infatti, fa venir meno il requisito della permanenza all’estero necessario per l’applicazione della “retribuzione tabellare”.

Normativa e prassi 17 Maggio 2021

Piattaforme robotiche a Iva piena, la loro cessione non è accessoria

Iva ordinaria sulla fornitura di piattaforme robotiche per ortopedia protesica di anca e ginocchio, programmata da un Servizio sanitario regionale.

Normativa e prassi 17 Maggio 2021

Scritture in modalità elettronica, il corretto assolvimento del Bollo

Le regole per l’assolvimento dell’imposta di bollo per registri e libri contabili tenuti con sistemi informatici prevedono l’utilizzo esclusivo della modalità telematica, vale a dire il versamento tramite F24, con il codice tributo 2501 denominato “imposta di bollo su libri, registri ed altri documenti rilevanti ai fini tributari- articolo 6 del decreto 17 giugno 2014”.

torna all'inizio del contenuto